Albano Laziale, l’amministrazione ha fallito

Inviata oggi a tutti i consiglieri la nota del Prefetto di Roma nella quale si intima l’amministrazione di Albano ad approvare urgentemente il rendiconto di gestione del 2017 altrimenti tra 20 giorni inizieranno le procedure di scioglimento del Consiglio Comunale.

Così non si può più andare avanti . E’ dal 26 Marzo che questa giunta a guida PD non convoca un Consiglio Comunale quando il rendiconto 2017 doveva essere approvato per legge entro il 30 Aprile 2018.
A fine Marzo la maggioranza approvò unicamente il bilancio di previsione. Ma nonostante la disastrosa situazione della città che avrebbe richiesto adeguate coperture economiche per buche, parcheggi, sicurezza e decoro urbano, ci siamo trovati di fronte ad un bilancio senza programmazione, vuoto di linee politiche e soprattutto privo di stanziamenti a mio avviso urgenti.
Abbiamo atteso invano una variazione sul bilancio per altri due mesi, ma invece è arrivata solo l’ennesima conferma dell’incapacità gestionale di questa amministrazione, che oggi viene certificata anche dal Prefetto della Provincia di Roma.
Non mi sono mai augurato che la Città di Albano facesse questa fine per avere dei vantaggi politici perché il miglioramento della qualità di vita dei cittadini è sempre stato al primo posto. Il fallimento di questa Amministrazione non è in discussione, bisogna immediatamente lavorare per dare riposte agli albanensi. Così davvero non si può più andare avanti.

Rassegna Stampa:

Silvestroni (Fdi): “Albano, rendiconto 2017 doveva essere approvato entro il 30 aprile: così non si può andare avanti”

Albano Laziale, la Prefettura diffida il Comune e minaccia scioglimento. Silvestroni: “Così non si può andare avanti”


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.