Nuovi poveri. Intervenire subito con tassa unica

Ecco i nuovi poveri. 2,7 milioni di italiani costretti a rivolgersi alla mensa dei poveri tra cui bambini al di sotto dei 15 anni, anziani e senza fissa dimora: una pesante conferma di un quadro dell’Italia che andiamo denunciando da anni quello rappresentato dal report della Coldiretti i giorni scorsi. I governi Renzi-Gentiloni la cui preoccupazione è sempre stata quella di tutelare e foraggiare banche, poteri forti e business dell’immigrazione, ha fatto sì che la forbice tra la fascia alta dei ricchissimi e quella bassa dei poverissimi si sia allargata sempre di più, di fatto azzerando la classe media, che poi è quella che ha sempre rappresentato la spina dorsale del nostro paese. E’ necessario ed urgente dunque ridare ossigeno agli italiani rimettendo in moto i consumi e conseguentemente l’economia. Proprio oggi il Ministro del Lavoro Di Maio ha dichiarato di voler investire miliardi a garanzia dei cittadini più indigenti istituendo un fondo “salva poveri”. Ben venga qualunque intervento a sostegno dei nostri concittadini, ma magari chiarisca meglio in che modo e con quale strumenti intende sostanziare questa proposta. Cominciare con l’applicazione della tassa unica al 15% su quanto dichiarato in più nel 2017 potrebbe essere già un buon inizio. E’ una proposta che Fratelli d’italia con Giorgia Meloni ha fatto da tempo e che può essere resa esecutiva immediatamente.


One thought on “Nuovi poveri. Intervenire subito con tassa unica

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.