Via Pontina. La messa in sicurezza diventa una priorità nazionale

La via Pontina, gestita dalla società ASTRAL di proprietà della Regione Lazio, è un asse viario strategico che collega la città di Roma con la provincia di Latina ed in generale con tutto il litorale. Ma nonostante la grande percorrenza si tratta di un’arteria oggettivamente ad altissimo rischio. Infatti benché esista già la doppia corsia per ogni senso di marcia, si riscontra la totale assenza di corsie di emergenza il cui unico deterrente è in alcuni tratti il limite di velocità a 30 Km/h.

In considerazione del fatto che recentemente il Consiglio di Stato ha annullato la gara di appalto della tratta autostradale Roma-Latina che avrebbe dovuto in qualche misura sostituire la via Pontina, riteniamo che sia ancora più urgente provvedere ad una adeguata messa in sicurezza dell’asse viario in oggetto.

Per queste ragioni abbiamo ritenuto opportuno presentare questo Ordine del Giorno con il quale chiediamo al Governo, e nello specifico al Ministro delle Infrastrutture che ha la competenza in materia, di inserire nelle priorità dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie e delle Infrastrutture Stradali e Autostradali che predispone il piano nazionale per l’adeguamento e lo sviluppo delle infrastrutture, di inserire tra le priorità la messa in sicurezza della via Pontina.

 


One thought on “Via Pontina. La messa in sicurezza diventa una priorità nazionale

  1. Buonasera Sig. Silvestroni non riesco a capire questo suo articolo visto che la SR 148 ritorna a essere SS e ripassa sotto la competenza dell’anas certo riportarla com’era 18 anni fa la vedo un po’ triste ci vorrà molto tempo visto che all’Astra altre persone riescono a sperperare miliardi senza concludere nulla

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.