Rifiuti. Se Raggi e Zingaretti giocano a rimpiattino intervenga il Ministro Costa

Se Raggi e Zingaretti finora sul tema rifiuti sono stati capaci solo di giocare a rimpiattino allora che intervenga il Ministro dell’Ambiente!

La situazione della Capitale era già al limite, ma dopo il terribile incendio dell’impianto TMB Salario dei giorni scorsi, la posta in gioco è diventata la salute pubblica.
Un impianto che era una vera e propria “bomba ad orologeria” secondo quanto riferiscono le relazioni dell’Arpa circa l’uso improprio dello stesso e la tipologia di rifiuto che vi veniva stoccato all’interno.
Insomma una tragedia annunciata sulla quale nessuno dei diretti responsabili ha ritenuto di intervenire per tempo se non attraverso qualche proclama d’ufficio della Raggi che in più di un’occasione aveva annunciato la volontà di chiudere l’impianto.
E’ ora di dare risposte e soluzioni concrete.

Per questo ho ritenuto di interrogare il Ministro all’Ambiente Costa in merito alle iniziative urgenti che intende assumere per una puntuale verifica dei danni ambientali causati dall’incendio, oltre che per contrastarne gli effetti e avviare la riqualificazione ambientale dei quartieri e delle aree limitrofe all’impianto.

In gioco non c’è solo Roma ma anche la difesa dei territori della provincia, per i quali continuerò sempre a battermi affinché non diventino la discarica della Raggi.

Sulla tutela della salute dei cittadini non si può giocare.


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.