Banca Italia: la banca centrale deve tornare al servizio del popolo

È stata incardinata in Commissione Finanze alla Camera la nostra proposta di legge, a prima firma Giorgia Meloni, per “l’attribuzione a soggetti pubblici della proprietà” della Banca d’Italia.

Il testo prevede di smontare l’attuale assetto proprietario di via Nazionale, abrogando le norme del decreto legge 313 del 2013, trasferendo al Ministero dell’Economia le quote di capitale della Banca d’Italia detenute da soggetti privati.

Leggi anche: Governo, Mattarella non garantisce gli interessi degli italiani

Quote che comunque il Ministero sarà autorizzato a cedere, al valore nominale, esclusivamente a soggetti pubblici. 

Non si capisce perché la Banca d’Italia, che tra l’altro detiene le riserve auree del Paese, non debba essere controllata dal Ministero dell’Economia o da soggetti pubblici.

Ci interessa chiarire una volta per tutte quale deve essere il controllo di Bankitalia e ci interessa dire che noi non abbiamo alcuna paura di affermare la nostra sovranità.

C’è qualcuno che invece ha paura?


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.