ALTRO CHE DECRETO RILANCIO, DECRETO POLTRONE!

Ci sentiamo presi in giro e con noi milioni di italiani. Ancora una volta dietro l’ennesimo titolone si cerca di ingannare il popolo sovrano. Questa volta è RILANCIO. Nessun governo nella storia della Repubblica Italiana in due mesi ha avuto la facoltà di spendere 80 miliardi in deficit che pesano sulle spalle dei nostri figli e non possono essere sprecati per i giochi politici del PD dei 5 Stelle e di Italia Viva.

55 miliardi destinate al decreto RILANCIO che abbiamo votato convintamente anche noi di Fratelli d’Italia con lo scostamento di bilancio perché c’è bisogno di far fronte all’emergenza economica e sociale causata da una pandemia mondiale,
NON per farli spartire ai partiti che sostengono il Governo.

40 milioni per la ricerca meteo climatica a Bologna
130 milioni per la decongestione del traffico a Taranto
2 sedie comode in più all’ente nazionale per il turismo
Misure per accoglienza migranti
350 milioni all’ANAS per coprire i soldi che i gestori Autostradali non hanno versato

Non c’è tempo per elencarli tutti ma lo faremo il 2 Giugno

Con l’interrogazione in esame chiediamo rispetto per chi ha perso tutto e sta perdendo tutto in questa maledetta crisi e al Governo di togliere dal decreto Rilancio le norme che con la crisi economica e il rilancio non c’entrano nulla.


Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.