Nessun cambio di passo, c’è ancora continuità assoluta con il Governo Conte, la mia risoluzione in commissione trasporti è un contributo a sostegno delle misure utili alla Nazione
Che le merci preferiscano circumnavigare l’Europa e andare ad Amsterdam o a Rotterdam, perché con le nostre infrastrutture impiegherebbero più tempo ad arrivare a destinazione. E’ una follia. L’italia perde 70 miliardi di euro l’anno solo per questa ragione.
La commissione trasporti della camera ha ricevuto la mia risoluzione. Impegni concreti e di buon senso. Adesso non ci possiamo fermare e ritengo ci voglia il massimo impegno in sede nazionale ed europea per la realizzazione e il completamento delle infrastrutture di collegamento, con procedure e tempi ristretti per ridurre il deficit infrastrutturale italiano, al fine di sostenere la competitività delle imprese e di favorire una maggiore integrazione tra Nord e Sud della Nazione, nonché per garantire l’integrazione dell’Italia nello sviluppo europeo.
L’Italia ha sempre avuto intorno ai suoi confini una grande opportunità. Il mare e quella risorsa che può contribuire più di altre a risollevare economicamente la nazionale. La prima cosa che è inserita nella mia risoluzione è il mantenimento della proprietà italiana di tutte le infrastrutture portuali nazionali e a rafforzare il contrasto nei confronti di investimenti stranieri chiaramente volti a depauperare il patrimonio aziendale portuale italiano.
Il futuro per l’Italia sta nella consapevolezza di avere una risorsa straordinaria che è il mare. Non avere un ministero del mare per una piattaforma naturale sul mediterraneo come è l’Italia è prima di tutto uno sbaglio politico oltre che economico.

https://www.notizienazionali.it/notizie/attualita/29055/trasporti-silvestroni-(fdi)-%C2%A0serve-un-ministero-del-mare-usarlo-per-il-commercio

Di marcosilvestroni

Deputato della Repubblica - Fratelli d'Italia

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.