Anche in commissione trasporti della camera, il ruolo di controllo democratico che spetta alle opposizioni viene calpestato e buttato alle ortiche. Il vice presidente della commissione sarà di una forza di maggioranza e segnatamente di Forza Italia. Non contenti del blocco istituzionale al Copasir, della vigilanza Rai, anche i trasporti e le telecomunicazioni saranno gestiti unicamente dalla maggioranza al Governo di salvezza nazionale. La presidenza di Italia Viva e lo strabismo istituzionale dei 5 stelle voteranno Forza Italia. Quando le leggi e le consuetudini vengono piegati da una maggioranza va sempre a finire male per le libertà democratiche.

Di marcosilvestroni

Deputato della Repubblica - Fratelli d'Italia

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.