I fondi del Piano devono prevedere forti investimenti nei trasporti, in particolare per il rilancio del comparto del Mare e della portualità. Dare sostegno a questi due settori è fondamentale per la ripresa del Paese. Non è possibile che l’Italia, una vera e propria portaerei sul mare, abbia una programmazione delle risorse che si potrebbe paragonare a quella della Svizzera. Infrastruttura e logistica, fino ad oggi, non sono state adeguatamente programmate. Servono nuovi e più efficienti collegamenti alle aree portuali per essere competitivi a livello mondiale – evidenzia Silvestroni – e per integrare l’Italia nel sistema Europa. Per questo abbiamo anche presentato una proposta di legge per istituire il ministero del Mare. Bisogna mettere inoltre in sicurezza la rete autostradale. Su 200 viadotti analizzati solo il 6 per cento può essere considerato sicuro. Il 5 per cento è stato già chiuso. Bisogna farlo prima del passaggio di consegna tra famiglia Benetton e Cassa depositi e prestiti. Serve poi una compagnia aerea che faccia gli interessi degli italiani. Il governo – conclude il parlamentare di FdI – deve rispondere al Parlamento e non all’Europa lasciando Alitalia senza soldi per pagare stipendi e fornitori.

Cnpr, Superbonus: proroga al 2025 e ampliamento dei beneficiari

https://finanza.repubblica.it/mobile/News/2021/06/07/cnpr_superbonus_proroga_al_2025_e_ampliamento_dei_beneficiari-95/

Di marcosilvestroni

Deputato della Repubblica - Fratelli d'Italia

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.