E’ quanto mai curioso che due anni fa Lufthansa si era resa disponibile a comprare Alitalia solo limitatamente al personale di volo, escluso il personale di terra e della manutenzione, con la meta’ degli aerei e con un numero di dipendenti non superiore ai 3000, con contratti indipendenti dagli obblighi del contratto nazionale di lavoro. Ed e’ esattamente quello che e’ stato fatto in questi giorni dai vertici di ITA. Una compagnia aerea al 100% pubblica in questo momento storico per l’Italia deve essere un soggetto su cui fare affidamento per la crescita economica e sociale dell’Italia, e invece siamo qui a parlare di un fallimento annunciato e di un piano industriale inadeguato che solo noi di Fratelli d’Italia abbiamo bocciato. Noi chiediamo anche in questa “mozione Alitalia” che il Governo faccia l’interesse dell’Italia.

Di marcosilvestroni

Deputato della Repubblica - Fratelli d'Italia

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.