Governo: Misiani tuteli attivita’ produttive

Il viceministro all’Economia Misiani si impegni di piu’ per far arrivare velocemente i risarcimenti alle attivita’ produttive che hanno chiuso, invece di minacciare il blocco dei ristori, della cassa integrazione e i contributi agli autonomi se il governo dovesse andare a casa. Il voto degli italiani non pregiudica niente, anzi, prima finisce questo teatrino meglioContinue reading “Governo: Misiani tuteli attivita’ produttive”

SALVIAMO PALESTRE, PISCINE E CENTRI SPORTIVI

Con 464 voti favorevoli ho costretto il governo a occuparsi dei rimborsi per i gestori di palestre piscine e centri sportivi. Con il mio ordine del giorno oggi al decreto “ristori” ho voluto gridare in faccia al governo PD e 5 stelle la rabbia dei proprietari e gestori delle palestre e piscine che innocenti diContinue reading “SALVIAMO PALESTRE, PISCINE E CENTRI SPORTIVI”

ALTRO CHE DECRETO RILANCIO, DECRETO POLTRONE!

Ci sentiamo presi in giro e con noi milioni di italiani. Ancora una volta dietro l’ennesimo titolone si cerca di ingannare il popolo sovrano. Questa volta è RILANCIO. Nessun governo nella storia della Repubblica Italiana in due mesi ha avuto la facoltà di spendere 80 miliardi in deficit che pesano sulle spalle dei nostri figliContinue reading “ALTRO CHE DECRETO RILANCIO, DECRETO POLTRONE!”

CONTE SI DIMETTA!

Nella prossima conferenza stampa Conte dovrebbe annunciare le sue dimissioni. Il blocco dei licenziamenti inserito nel decreto Cura Italia’ è scaduto ieri e il decreto Rilancio che lo proroga non è pubblicato. Il governo è solo capace a fare i titoli mentre i lavoratori adesso sono a serio rischio e le casse statali sempre piùContinue reading “CONTE SI DIMETTA!”

I MILIONI DI CONTE COME I CARRI ARMATI DI MUSSOLINI

55 miliardi stanziati dal Governo Conte, sono l’equivalente di due manovre finanziarie, ma all’interno non ho trovato i tempi in cui verranno stanziati i soldi ai cittadini. Ho trovato invece 250 articoli e 500 pagine di decreto e tanta burocrazia inutile. Conte fa come i ‘carri armati di Mussolini’ che venivano spostati da una parteContinue reading “I MILIONI DI CONTE COME I CARRI ARMATI DI MUSSOLINI”

I COMMERCIANTI FALLISCONO E IL PD TIENE SOLO ALLA CASSA

Ho letto, come tutti, solo bozze del decreto “bonus assistenziali” e constatato che la piu’ grande preoccupazione del PD di Zingaretti e’ la loro cassa. Anticipo immediato di 18 milioni con un 2 x mille presunto a loro favore. Vogliono rilanciare “per decreto” il partito con un finanziamento pubblico mascherato, quando i bar, i ristorantiContinue reading “I COMMERCIANTI FALLISCONO E IL PD TIENE SOLO ALLA CASSA”

AVIAPARTNER RISPETTI I PATTI E ANTICIPI CIG

Serieta’ e correttezza nei confronti dei lavoratori. Le societa’ che si sono impegnate ad anticipare la cassa integrazione da versare ai lavoratori, devono rispettare i patti. I lavoratori di Aviapartener s.p.a di Fiumicino societa’ aeroportuale di handling, pretendono chiarezza sulla loro cassa integrazione”. Spero che al mio si uniscano altri appelli e una pronta rispostaContinue reading “AVIAPARTNER RISPETTI I PATTI E ANTICIPI CIG”

ORGOGLIOSO DEL RAPPORTO ITALIA-GEORGIA

In qualita’ di presidente della sezione bilaterale di amicizia dell’Unione Interparlamentare Italia – Georgia sono orgoglioso dell’ottimo rapporto tra i due popoli, che in questi giorni con le cordiali telefonate tra le piu’ alte cariche repubblicane delle due nazioni, si e’ ulteriormente rafforzato. Italiani e Georgiani hanno una naturale affinita’, e collaborano con successo neiContinue reading “ORGOGLIOSO DEL RAPPORTO ITALIA-GEORGIA”

GLI ACCORDI DI BASILEA VANNO SOSPESI FINO A FINE EMERGENZA

Non sarà certo grazie al super comitato di Colao ma solo grazie alle capacità degli imprenditori se le aziende riusciranno a sopravvivere alla fase 2. Ancora più difficilmente supereranno gli accordi di Basilea e il rating bancario e cioè il sistema di valutazione bancario delle aziende che dopo la crisi potrebbero essere giudicate negativamente eContinue reading “GLI ACCORDI DI BASILEA VANNO SOSPESI FINO A FINE EMERGENZA”

Italia: è ora di uscire dalla crisi!

In 5 anni in Italia hanno chiuso 267.000 negozi. La crisi del mercato italiano ha colpito soprattutto le piccole e le medie imprese, che sono state letteralmente decimate. L’allarme è stato lanciato da Confesercenti che in occasione dell’assemblea annuale ha dichiarato che tra il 2011 ed il 2016, ci sono state ben 267mila chiusure, in media 122 al giorno. Se poi si guarda al mercato del lavoro la situazione nonContinue reading “Italia: è ora di uscire dalla crisi!”